Miglioramenti B&W

Nella pagina precedente abbiamo ottenuto tre risultati molto simili. Quale scegliere?  Non è facile, occorre soffermarsi sui particolari o, meglio, su quali perticolari mettere in evidenza nell’immagine in B&W. Personalmente sarei indeciso fra Il Desaturate e l’immagine ottenuta simulando la pellicola AGFA-200x, quest’ultima, forse, è leggermente più equilibrata  e luminosa, si distinguono bene i fiori e i riflessi sui vetrate sono più chiari e precisi.

Però osservando alcuni particolari particolari notiamo che nella conversione in B&W si perde qualche cosa. Esaminiamo ad esempio i particolari seguenti:

Nessuna delle tre immagini precedenti in bianco e nero conservava il contrasto e la luminosità del rosso.

È necessario simulare vecchie pellicole? Forse è più efficiente scegliere ogni volta i valori più adatti a rendere l’effetto voluto? Proviamo con questi valori.

 

 

Film Name Red Green Blue
Personalizzata 0.430 0.470 0.100

Allora inseriamo questi nuovi parametri manualmente e otteniamo così  una quarta foto in bianco e nero (la seconda di questa sequenza), sicuramente  più equilibrata che conserva quasi tutti i contrasti presenti nell’originale a colori.

Certo si può sempre migliorare. Quali valori scegliere? come migliorare la foto? Un ulteriore miglioramento è l’ultima immagine B&W, ottenuta con una tecnica certamente più complessa, argomento di una prossima pagina.

 

 

Torna alla pagina precedente